26 Marzo

Chirurgia guidata in odontoiatria: perché sceglierla secondo lo Studio Bellemo Pisa

Chirurgia

0  comments

Lo studio odontoiatrico Bellemo mette al centro il paziente a partire dalla prima visita. Ecco perché ha fatto propria la tecnica della chirurgia guidata.

Sanguinamento, gonfiore e dolore post-operatorio, addio!

La chirurgia odontoiatrica compie notevoli passi in avanti grazie all’ utilizzo di software “user friendly”, intuitivi ed efficaci, di supporto al medico odontoiatra in tutte le fasi dell’ intervento. Sempre di più, l’ implantologia computer guidata si rivela la scelta migliore per il posizionamento di impianti dentali. Infatti, questa tecnica all’avanguardia permette diagnosi più precise, pianificazione virtuale di procedure chirurgiche, trattamento rapido e minor rischio di errore rispetto alla chirurgia tradizionale.

Ma come funziona?

In un primo momento, si procede alla realizzazione di una TAC 3D che riproduce fedelmente l’ anatomia del paziente e dunque la sua condizione orale prima dell’ intervento. Sulla riproduzione in 3D, in modo virtuale, è possibile inserire impianti e controllare gli assi e la profondità del cavo orale: tutto questo facilita il medico odontoiatra che ottiene così una visione completa dell’ operazione riuscendo a prevenire le criticità. Poi si passa alla creazione di una dima chirurgica. Una volta inserita nel cavo orale, essa permette al chirurgo di preparare i siti implantari riducendo i tempi d’ intervento ed evitando tagli estesi: è così che il dentista conquista la soddisfazione del cliente. Infatti, la maggior parte degli interventi in chirurgia guidata non richiede l’ incisione dei tessuti molli e viene effettuata senza punti di sutura, aumentando la possibilità, per i pazienti, di tornare in tempi ristretti alle proprie abitudini.

Dunque, quali sono i vantaggi?

Con la chirurgia guidata, il pre, il durante ed il post intervento chirurgico non saranno più una preoccupazione per il paziente che potrà confidare in:

Progettazione chirurgica precisa

La prima fase ispettiva consente di pianificare l’ intervento senza correre rischi.

Intervento chirurgico minimamente invasivo

I tagli sono limitati in quantità ed estensione.

Limitazione della durata dell’operazione

Eventuali criticità emergono nella fase preliminare all’ intervento e possono dunque essere evitate.

Minor necessità di aumentare il volume osseo

Raramente si ricorre a innesti o rialzi del pavimento del seno mascellare.

Decorso post-operatorio più confortevole

La riduzione delle incisioni chirurgiche consente una ripresa più veloce e indolore.

Questi i motivi per cui la chirurgia guidata si rivela ben più efficace della tradizionale chirurgia odontoiatrica. Per avere ulteriori informazioni sulla tecnica della chirurgia guidata, contattaci.

About the author 

aQuilici

You may also like

Pedodonzia: i consigli dell’odontoiatra infantile

Emergenza Covid-19: come agire e perché

Piccoli gesti quotidiani per una corretta igiene orale

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}