7 Dicembre

La Malocclusione Dentale: connessioni tra equilibrio postulare e della bocca

News dallo Studio

0  comments

Sul nostro Magazine abbiamo già parlato dell’importanza della Gnatologia, la disciplina odontoiatrica che si occupa del corretto funzionamento del sistema masticatorio (denti, mandibola, muscoli facciali), quel delicato meccanismo che, se compromesso, può essere all’origine di alcune patologie dolorose, non solo a livello della bocca, ma anche del corpo.

Il sistema dentale, come abbiamo detto più volte, è strettamente correlato all’equilibrio posturale.

Una corretta occlusione dentale presuppone la giusta posizione della testa sulle spalle che si riflette su tutto il corpo, un piano stabilizzante importante per prevenire l’insorgere di patologie.

L’occlusione dentale consiste, in parole più semplici, nella chiusura dell’arcata dentale superiore su quella inferiore.

Questa non ha solo come scopo la masticazione, funzione piuttosto limitata nell’arco di una giornata, ma interviene anche in molti altri movimenti importanti, come la deglutizione, un’azione automatica dell’organismo che si verifica circa una volta al minuto.

Insistere per mantenere un’occlusione dentale corretta non è una semplice questione di estetica, si tratta di prevenire l’insorgere di diverse patologie, alcune molto serie e lunghe da curare.

Come si può vedere dallo schema qui a fianco, l’occlusione dentale viene classificata dai dentisti in classe 1 (occlusione corretta), 2 e 3 (occlusioni mal funzionanti).
All’origine delle due mal occlusioni 2 e 3 ci sono spesso le cattive abitudini quotidiane, come morsicarsi le unghie, stringere i denti, masticare a lungo chewing gum, ma anche il sedersi a lungo in posizioni innaturali o ripetere a lungo azioni poco equilibrate, sono pochi i casi in cui la causa è dovuta a problemi congeniti.

Queste abitudini, più o meno consapevoli, procurano col passare del tempo la modifica dell’assetto della mandibola (classe 2 e 3), causando un’occlusione mal funzionate che spesso va a incidere sulla muscolatura del collo e del tronco, dunque all’insorgere di problemi articolari, cefalee, otiti e, per quanto riguarda il dentale, a carie e gengiviti.

L’insorgere di una patologia non deve essere letta necessariamente come un problema legato alla carie da curare, ma quest’ultima potrebbe in alcuni casi essere la spia e la conseguenza di una malocclusione. Anche se la malattia di un dente è spesso risolvibile con poco, è fondamentale analizzare eventuali problemi occlusivi con una diagnosi precisa e non sottovalutare il problema.

Appurata l’esistenza di un problema di occlusione, in fase diagnostica si analizzeranno in modo approfondito tutti gli elementi di bocca e mandibola, le connessioni che possono aver originato un movimento errato della masticazione o del cambiamento di assetto del cosiddetto “morso”.

Sono molte le spie che potrebbero indicare un problema di malocclusione, guardarsi allo specchio in posizione eretta e rilassata, controllando per esempio la simmetria del nostro corpo, o la posizione del mento sul nostro profilo, possono essere già indizi importanti.

Sono però i fastidi di masticazione e alcune manifestazioni dolorose apparentemente inspiegabili le spie più importanti: alzarsi ogni mattina col mal di testa, difficoltà e dolore nell’aprire completamente la bocca o mancanza di equilibrio nella masticazione a destra e a sinistra, sono eventi da non trascurare per non incorrere in un aggravamento del problema.

La nostra esperienza c’insegna che non c’è modo migliore di curare che prevenire, perciò vi consigliamo di non sottovalutare fastidi e dolori di questo genere e richiedere una visita di controllo per capirne le cause e scongiurare problematiche peggiori.

Il nostro team di professionisti è a vostra disposizione con le tecniche ortodontiche e gnatologiche per aiutarvi a risolvere i problemi di maloccusione e posturale assieme, e ristabilire la salute e l’equilibrio naturale di bocca e corpo.

About the author 

Studio Bellemo

You may also like

Pedodonzia: i consigli dell’odontoiatra infantile

Chirurgia guidata in odontoiatria: perché sceglierla secondo lo Studio Bellemo Pisa

Emergenza Covid-19: come agire e perché

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}