Gengive che si ritirano: rimedi

Gengive che si ritirano

Tabella dei Contenuti

Condividi il post

Gengive che si ritirano, quali rimedi?

Nel lavoro quotidiano di una clinica dentale non è raro incontrare pazienti che lamentano l’arrossamento delle gengive, il sanguinamento durante lo spazzolamento dei denti e un costante alito cattivo.

Questi sintomi sono spesso dovuti ad una condizione patologica abbastanza frequente, cioè le gengive che si ritirano, meglio definita, nel linguaggio tecnico, come retrazione gengivale.

Le origini della problematica sono molto spesso da ricercare nella cattiva igiene dentale. Come trattato in un precedente articolo, infatti, la graduale riduzione della gengiva è dovuta all’accumulo di placca batterica nella zona del colletto dentale, cioè la parte del dente situata tra la radice e la corona.

Com’è chiaro, dunque, nella prevenzione delle gengive che si ritirano i rimedi fondamentali sono innanzitutto quello di lavarsi i denti correttamente e con costanza. Non è tuttavia sufficiente curare l’igiene della propria dentatura quotidianamente, bisogna anche conoscere il metodo più efficace per farlo.

In questo articolo andremo ad approfondire come lavare i denti correttamente, in modo da prevenire la retrazione gengivale ed altri problemi correlati ad un’igiene non perfetta.

Come lavare i denti correttamente

L’abitudine di lavare i denti con costanza è un’abitudine molto importante, non bisogna tuttavia ma trascurare il modo in cui ciò viene fatto. 

L’accorgimento principale da prendere per lavare i denti efficacemente è quello di utilizzare il corretto angolo di spazzolamento tra spazzolino e le arcate dentali. Una corretta angolatura permette infatti di rimuovere tutta la sporcizia accumulata tra i denti i denti e la gengiva. A tal fine è necessario inclinare lo spazzolino a 45° rispetto al dente, così da consentire alle setole di raggiungere la linea gengivale. Nella pratica significa che il movimento sarà dall’alto verso il basso per l’arcata superiore e dal basso verso l’altro per l’arcata inferiore.

Un errore che non bisogna invece commettere è quello di pensare che il livello di pulizia della bocca dipenda dalla pressione esercitata sullo spazzolino o dalla durezza delle setole. Esercitare un’eccessiva pressione è controproducente. Può portare al danneggiamento dello smalto dei denti e irritare le gengive. Per questo motivo è raccomandabile scegliere uno spazzolino con le setole morbide e non concentrarsi sulla velocità nel lavaggio dei denti o sulla pressione, bensì sull’angolatura dello spazzolamento.

Molto importante risulta, inoltre, l’utilizzo del filo interdentale, il quale deve essere utilizzato dopo avere spazzolato i denti. Esso permette infatti di rimuovere i sedimenti di placca che lo spazzolino non raggiunge e che, se tralasciati, possono portare alla formazione di tartaro. 

Un ultimo utile accorgimento è quello di fare utilizzo del collutorio per uno sciacquo della bocca post lavaggio, preferibilmente utilizzandone uno che contenga fluoro e che sia privo di alcol.

Seguire queste regole è fondamentale per evitare di trascurare alcune parti della dentatura durante il lavaggio. Sono infatti le zone più scomode da raggiungere quelle nelle quali la placca rischia di sedimentarsi e mineralizzare, diventando poi tartaro e obbligando la persona a rivolgersi al dentista.

Questi accorgimenti, ovviamente, presuppongono un costante lavaggio dei denti che non può essere inferiore alle due volte al giorno e, in particolare, dopo ogni pasto.

Cerchi un dentista a Pisa?

Rivolgiti allo Studio Bellemo!

Ti potrebbero interessare anche

Invisalign apparecchio invisibile
Ortodonzia

Invisalign, chi può indossarlo?

Che cos’è Invisalign Una soluzione particolarmente in voga tra gli adulti (ma anche tra bambini e adolescenti) per correggere la dentatura è quella offerta da

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi contattarci velocemente?

puoi contattare lo Studio Odontoiatrico Bellemo così:

Chiamata

Un membro del nostro team di segreteria risponderà a tutte le tue domande e ti fornirà la soluzione migliore per risolvere le tue necessità.

WhatsApp

Un membro del nostro team entrerà in contatto con te nel minor tempo possibile e proporrà un consulto telefonico sulla base delle tue esigenze.

Chiamata

Un membro del nostro team di segreteria risponderà a tutte le tue domande e ti fornirà la soluzione migliore per risolvere le tue necessità.

WhatsApp

Un membro del nostro team entrerà in contatto con te nel minor tempo possibile e proporrà un consulto telefonico sulla base delle tue esigenze.