Ottobre 29

Cancro orale: che cos’è e come riconoscerlo

News dallo Studio

0  comments

Il cancro orale è un tumore che può attaccare le labbra, soprattutto quello inferiore, la superficie interna della bocca, la parte posteriore della gola, comprese tonsille e ghiandole salivari.

Si manifesta principalmente sotto forma di una ferita che non si rimargina, o comunque un gonfiore o tumefazione persistente che non si risolvono autonomamente.

Un dolore anomalo e inspiegabile alla bocca, difficoltà masticatorie oppure anche la perdita di sensibilità e sensazione di intorpidimento di una parte della bocca, possono essere campanelli dall’allarme per una visita da uno specialista proprio per diagnosticare un eventuale cancro orale.

Se riconosciuto in fase precoce il tumore del cavo orale può avere infatti alte percentuali di guarigione. Per questo tumore la sopravvivenza media a cinque anni dalla diagnosi è del 50%, percentuale che diminuisce in caso di tumore diagnosticato in modo tardivo.

Ad esempio, In Italia ogni anno vengono diagnosticati circa 4.500 casi di tumori alla bocca e si registrano circa 3.000 decessi. Ciò accade perché questo tipo di cancro viene di solito diagnosticato in fase già avanzata, quando la massa tumorale si è già ingrandita al punto da richiedere interventi mutilanti e spesso con scarsi risultati.

Questo tipo di tumore colpisce in percentuale maggiore gli uomini e in particolar modo oltre i 40 anni di età.

Il consumo di tabacco e di alcool sono tra le principali cause del tumore del cavo orale, in particolare l’uso di tabacco in qualsiasi forma – fumo o masticazione – è alla base dell’80-90% dei casi di cancro orale.

Per prevenire il cancro orale è quindi utile ovviamente non consumare in alcuna forma il tabacco, evitare un eccessivo consumo di alcool e adottare uno stile di vita sano, oltre che effettuare periodiche visite odontoiatriche per verificare la salute del cavo orale.

Una ragione in più per dire no al tabacco!

About the author 

Studio Bellemo

You may also like

Perché intervenire sui denti naturali

Prima visita allo Studio odontoiatrico Bellemo

Cosa fare dopo un intervento di implantologia

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}