La presenza di un apparecchio ortodontico fisso rischia di complicare le abituali manovre di pulizia quotidiana dei denti. Tuttavia durante la terapia ortodontica l’igiene orale non deve essere assolutamente trascurata. Una corretta, regolare e minuziosa pulizia della bocca è fondamentale anche quando si porta l’apparecchio.

Trascurare l’igiene orale favorisce la proliferazione di batteri, accelerando la formazione di placca e tartaro intorno agli attacchi metallici, negli spazi interdentali ed in prossimità della gengiva, e favorendo l’insorgenza di carie e gengiviti.

I residui di cibo che si accumulano sull’apparecchio devono essere rimossi prontamente per evitare che si decompongano, minando la salute della bocca. Gli sciacqui con il collutorio spesso non bastano. Una volta messo l’apparecchio, occorre entrare nell’ordine di idee di dover dedicare più tempo ed attenzioni ai propri denti ed utilizzare strumenti specifici, quali:

  • spazzolino ortodontico
  • scovolino interdentale 
  • superfloss
  • dentifricio al fluoro
  • collutorio antibatterico
  • puliscilingua
  • rivelatori di placca
  • specchietto.

Spazzolino ortodontico

L’ideale, quando si porta l’apparecchio, è utilizzare uno spazzolino con testina ortodontica dal disegno appositamente studiato per ripulire con cura gli spazi intorno ai bracket. Lo spazzolino ortodontico è dotato di setole centrali basse ed una fila esterna che segue la circonferenza della testina, rimuovendo efficacemente placca e residui di cibo.

Per spazzolare la parte esterna dei denti si consiglia di effettuare movimenti dall’alto e dal basso, mantenendo un angolo di 45° per avvicinarsi agli attacchi metallici, facendo attenzione a non esercitare troppa pressione, quindi orizzontali, sovrapponendo lo spazzolino agli attacchi. Dopodiché spazzolate accuratamente la superficie interna dei denti effettuando delicati movimenti verticali partendo dalla gengiva verso la corona del dente. Pulite poi con cura la parte occlusale o masticatoria con piccoli movimenti orizzontali.

Al termine dell’operazione osservate sempre con uno specchietto che non vi siano altri residui di cibo da rimuovere. Per una dimostrazione pratica i nostri igienisti dentali sono sempre disponibili per mostrarvi come usare correttamente lo spazzolino ortodontico e chiarire ogni dubbio.

Superfloss

Durante la terapia ortodontica l’uso del tradizionale filo interdentale è ostacolato dalle parti metalliche dell’apparecchio. Per rimuovere i residui di cibo e placca si consiglia di utilizzare quotidianamente il cosiddetto superfloss, un particolare filo interdentale dotato di una porzione rigida che ne consente un facile inserimento tra dente e dente ed una spugnetta, in grado di rimuovere lo sporco anche dagli spazi più difficili da raggiungere.

Scovolino interdentale 

Strumento indispensabile per la pulizia dei denti in presenza di un apparecchio ortodontico fisso, lo scovolino interdentale pulisce in profondità le fessure tra i denti, raggiungendo punti inaccessibili sia allo spazzolino ortodontico che al superfloss.

Puliscilingua

La conformazione ruvida e papillosa della lingua rappresenta l’ambiente ideale per la proliferazione dei batteri. Pulire la superficie linguale con strumenti appositi è fondamentale, a maggior ragione quando si porta l’apparecchio. Si consiglia di utilizzare ogni giorno un apposito puliscilingua dotato di una o più lamelle per rimuovere batteri e residui di cibo dalla superficie dorsale della lingua.

Dentifricio al fluoro

Per proteggere lo smalto dei denti si consiglia di utilizzare un semplice dentifricio al fluoro. Quando si porta l’apparecchio è sconsigliabile usare dentifrici con agenti sbiancanti. Sarebbe come imbiancare le pareti di casa senza togliere i quadri, e rischiereste di ritrovarvi con zone più scure dove in precedenza c’erano gli attacchi dell’apparecchio.

Collutorio antibatterico  

Per rinfrescare l’alito e rimuovere i residui di placca e batteri dalla bocca, si consiglia di fare uno sciacquo finale con un collutorio antibatterico.

Rivelatori di placca

Una volta alla settimana consigliamo di lasciar sciogliere in bocca una compressa rivelatrice di placca, che andrà ad evidenziare la placca residua, mostrandovi i punti in cui spazzolare con maggiore attenzione durante le procedure di igiene orale.

Per garantire una buona riuscita del trattamento ortodontico nei tempi prestabiliti, è indispensabile sottoporsi a visite regolari presso il nostro studio, per prevenire la formazione di carie ed infiammazioni gengivali.

Hai bisogno di ulteriori consigli per la cura del tuo apparecchio ortodontico? Prenota subito una visita presso lo Studio Sergio Bellemo di Pisa e torna a sorridere!

Pin It on Pinterest

Share This

Share this post with your friends!